OLYMPIA

< Indietro


 

Il luogo archeologico di Olimpia si trova a distanza 110 chilometri dalla casa a Monodendri.

Il luogo dell'antica Olimpia, luogo di nascita dei Giochi Olimpici, è così famoso in tutto il mondo che ci vogliono minime raccomandazioni.

Le origini di Olimpia si riferiscono al 3 ° millennio aC, mentre il 9 ° secolo aC era già un luogo sacro che ha attirato molti pellegrini.

Nel 8° secolo, la reputazione di Olympia aveva raggiunto Mesopotamia in Oriente e Sud Italia in Occidente. Dall'anno 776 aC e poi, durante tutta la durata dei giochi (cinque giorni) venivano sospese le guerre in tutta la Grecia. L'importanza dei Giochi Olimpici è stata tale che la cronologia di tutti gli eventi in Grecia antica era basata sulle Olimpiadi.

L'area rimase un centro di culto fino al 393 dC, quando l'imperatore bizantino Teodosio I ha ordinato la chiusura di tutti i templi greci. La zona in seguito subì molti disastri per cause naturali mentre al 9° secolo fu abbandonata e deserta. Nel corso degli anni era coperta con terreno, diversi metri di spessore, a causa della torente Kladeou  e dell'erosione del suolo della collina di Kronio.

La scoperta del santuario di Olimpia e’ dovuta al inglese Richard Chandler, nel 1766. I primi importanti scavi a Olympia sono iniziati nel 1875, guidata dall’ archeologo tedesco Ernst Curtius e finanziati dallo Stato Tedesco.

Oggi, al sito archeologico di Olimpia avviene ogni quattro anni l'accensione della fiamma olimpica dei Giochi olimpici moderni.

Punti di interesse

Archeologico Sito-Museo di Olympia
Chiesa di Santa Sofia (bizantina)
Castelo di Chlemoutsi
Foresta di Strofyllias
Alikes Achagias



Fotos

Tariffe di affitto